Il Reiki come forma terapeutica

 reiki

Il Reiki è un sistema curativo estremamente semplice ed efficace che prevede l'imposizione delle mani: la sua storia risale al 1800 circa, anche se tale sistema di guarigione è ben più antico, con Mikao Usui, rettore dell'Università Doshisha di Kyoto, in Giappone, e al contempo pastore cristiano.

Di fronte alla richiesta dei suoi studenti che desideravano sapere come Gesù curasse i malati, egli intraprese una ricerca di dieci anni per scoprire e apprendere tale metodo. Le autorità cristiane del suo paese gli dissero, tuttavia, che di tale arte non si era mai discusso e che ben poco si conosceva a riguardo: Usui cercò informazioni nel Buddismo in quanto vi sono affinità straordinarie tra la vita del Buddha in India Gautama Siddhartha 620- 543 a. C. e quella di Gesù in Palestina, ma gli fu detto dai monaci che gli antichi metodi di guarigione spirituale erano andati perduti e che l'unico modo per conoscerli era seguire gli insegnamenti del Sentiero dell'Illuminazione. Usui andò negli Stati Uniti dove visse per 7 anni ma, non avendo avuto risposte significative dalla comunità cristiana di quel paese, si iscrisse alla facoltà di Teologia di Chicago e, dopo aver effettuato studi comparati sulle religioni e sulle filosofie del mondo, prese la laurea in teologia, imparò inoltre a scrivere in sanscrito, l'antica lingua dei dotti indiani e tibetani, ma rimase sempre senza risposte che desiderava.

Dopo tale periodo non si parlò più di lui come pastore o cristiano, ma semplicemente come buddista trasferitosi, dopo il ritorno in patria, in un monastero Zen. Dopo varie vicissitudini, notò il parallelismo tra il buddismo e gli insegnamenti dei cristiani delle origini – che non starò qui a descrivere compiutamente poiché esula dal contesto – dove si riscontrava che sia Gesù che il Buddha erano dei guaritori, infatti il secondo era anche chiamato il “grande medico” : inizialmente la pratica del Buddismo pose enfasi sulla guarigione sia fisica che spirituale ma in seguito essa finì per essere scoraggiata.

Ciò che oggi viene chiamato Reiki veniva descritto già ai tempi del Buddha, nei sutra (libri sacri indiani che raccolgono anche le tecniche sull'ayurveda un sistema complesso per la cura della salute fisica e spirituale della persona) buddisti, ma veniva tramandato preferibilmente per via orale. Dice la leggenda, perché in queste cose si esagera sempre per dare un alone di mistero alle “storie” che trattano di spiritualità, che Usui stanco di non trovare risposta alle sue domande, si ritirò in una caverna per tre settimane, in  meditazione, preghiera e digiuno, giurando che se entro lo scadere dell'ultimo giorno non fosse riuscito a trovare ciò che cercava, avrebbe rinunciato.

Arrivati all'ultimo giorno, quando le speranze lo avevano abbandonato, Usui ebbe un visione, nella quale gli vennero fatti vedere i simboli Reiki con le istruzioni per usarli ecco quindi che si può capire come l'iniziazione nel reiki possa interessare soprattutto chi è coimpletamente a digiuno di certe conoscenze o chi non ha mai praticato nulla di esoterico altrimenti sono totalmente inutili. Tengo a precisare che, a detta di tutti i praticanti Reiki, esso non può essere usato se non dopo la cosiddetta attivazione dei chakras e “l'incisione” dei simboli nell'aura del praticante...devo dire che questa affermazione è in parte vera e in parte falsa: se una persona è spiritualmente sufficientemente evoluta, non ha bisogno di altro per usare il Reiki, mentre se necessita di molte nozioni, non solo facenti parte di questa disciplina e di addestramento come dicevo più sopra, allora è meglio si trovi un bravo insegnante, ricordando sempre che pagare tanto non significa avere tanto, e che un maestro famoso non rappresenta la certezza di avere trovato un bravo insegnante poiché di imbroglioni è pieno il mondo, ma se lo sceglierete forse era destino così per voi, forse non eravate ancora pronti.

La storia sarebbe ben lungi dall'essere finita, ma per il momento mi fermo qui, comunque qui di seguito ci sono i link dove gli interessati troveranno i simboli corretti e i sistemi per metterli in pratica, tanto non possono arrecare danni, poiché il Reiki, non può essere usato per il male.