Come attivare il Chakra Base

 

Test di valutazione del chakra:

Quanto più le seguenti asserzioni tanto più dovrete lavorare con questo chakra per stimolarne l'energia e risolvere i problemi ad esso correlati.

  • Ho paura del futuro
  • Ho poca fiducia nella vita
  • Sono spesso privo di forza e di energia e ho la tendenza all'esaurimento
  • Mi muovo piuttosto di rado e ho facilmente freddo a mani e/o piedi
  • Perdo facilmente il contatto con la terra
  • Soffro regolarmente di problemi intestinali, costipazione, diarrea

CONSIGLI GENERALI PER ATTIVARE IL CHAKRA:

Mettete in movimento il vostro corpo, praticate sport regolarmente e fate in modo di muovervi a sufficienza.
Acquisite consapevolezza dei piedi e delle gambe; fate delle passeggiate e applicate dei getti di acqua fredda alle cosce.
Cercate il legame con la terra restate il più spesso possibile immersi nella natura e lavorate quanto più è possibile in giardino.
Concedetevi ogni giorno un breve massaggio nelle zone riflessologiche dei piedi.
Indossate capi di abbigliamento rossi o usate tessuti rossi nella vostra abitazione, mettete rose rosse sulla vostra tavola.
La vocale “U” stimola il primo chakra, sedete con la schiena eretta, inspirate attraverso il naso e fate risuonare espirando la “U”, eseguendo tale esercizio per 5 minuti.

OLI ESSENZIALI

Chiodi di garofano, rosmarino e cipresso stimolano il primo chakra (assicuratevi di non soffrire di allergie): scegliete tra questi tre oli e fate evaporare 4 gocce in un bicchiere  o versate qualche goccia mescolata a un po' di latte, nell'acqua del bagno.

PIETRE PREZIOSE

Scegliete in modo intuitivo una tra le seguenti pietre preziose: rubino (va bene anche radice di rubino), ematite, corallo rosso (anche se non è una pietra), sarda, spinello (varietà di granato), diaspro rosso, granato, occhio di gatto (è un occhio di tigre rosso).
Rigiratela tra le mani per ricevere un piacevole massaggio lasciando che vi doni la sua energia curativa, oppure tenete la pietra a contatto con la pelle tramite anello o collana.

ESERCIZI FISICI

  • Rilassate il corpo, scuotete le braccia e gambe, sedete sul pavimento con la schiena eretta e quindi effettuate per alcuni minuti la respirazione alternata, in pratica chiuderete una delle narici con le dita della mano opposta (narice destra mano sinistra e viceversa), inspirerete dolcemente l'aria, chiuderete anche l'altra trattenendo il respiro, aprirete l'altra narice chiudendo la prima con la mano opposta ed espirerete. Chiuderete ancora tutte e due le narici e tratterrete il respiro a polmoni vuoti per poi ricominciare il ciclo.
  • Assumete la posizione del quadrupede ed eseguite per 7 volte l'esercizio “groppa del cavallo /schiena arcuata del gatto”:

Esercizi per i Chakra

  • Posizione della cornacchia: aprite le gambe per una larghezza pari a quella delle spalle, le dita dei piedi leggermente rivolte in fuori. Da questa posizione accovacciatevi lentamente con cautela mantenendo sempre dritta la colonna vertebrale. Portate sulle ginocchia la parte superiore delle braccia tenendole rilassate, cercando sempre di far aderire le piante dei piedi completamente a terra: non forzate il limite della vostra estensione. All'inizio è sufficiente che le natiche si trovino all'altezza delle ginocchia; inspirate ed espirate in questa posizione per 7 volte. Portate leggermente verso l'alto lo sfintere ogni volta che inspirate, rilassatelo ogni volta che espirate, poi tornate lentamente in posizione.
  • Sedete a gambe incrociate con la schiena dritta; poggiate il dorso delle mani sulle ginocchia e formate un cerchio con pollice e indice di ciascuna delle mani, tenete le altre dita distese e rilassate: inspirate profondamente attraverso il naso e ogni volta che espirate fate risuonare il mantra “lam” poi inspirate nuovamente attraverso il naso. Ripetete il tutto per 7 volte e durante l'esercizio concentratevi sul primo chakra.
  • Armonizzazione meditativa del chakra radice: sdraiatevi in posizione supina e chiudete gli occhi; percepite come la terra vi sorregge; posate le mani sul basso ventre (nella regione inguinale) con i pollici all'altezza del pube e le altre dita rivolte verso il basso. Inspirando visualizzate l'energia vitale da voi assorbita, espirando profondamente fate scorrere l'energia nel chakra radice. Durante l'esercizio immaginate che un caldo flusso luminoso di colore rosso fluisca dalle vostre mani al basso ventre, create nella vostra mente l'immagine della tenue luce che scorre in tutto il basso ventre; durante la visualizzazione inspirate ed espirate per almeno 7 volte infine poggiate le mani al suolo.