ESERCIZI YOGA

 

Yoga esercizi primo 

Lo studente deve collocarsi in piedi, con le braccia aperte in croce, poi comincerà a girare da sinistra a destra come le lancette dell'orologio, dopo un certo periodo anche i chakras gireranno con forza.

Si comincerà con pochi giri le prime volte, aumentandoli man mano che ci si abitua allo stato di stordimento che nasce dalla rotazione, fino ad arrivare a fare 12 giri per lato ogni volta: si girerà su sé stessi con gli occhi aperti, mentre una volta fermati, si resterà a occhi chiusi stando attenti a non cadere.

Se, una volta presa dimestichezza del metodo, e abituati alle reazioni del corpo vorrete continuare a girare molto di più che 12 volte lo potrete fare tranquillamente.

Yoga esercizi secondo

Ora che avete finito di girare su voi stessi, sdraiatevi a terra come nell'illustrazione, cioè faccia in su, piedi uniti, braccia aperte a croce, guardando verso l'alto.

Concentratevi sulla Divina Madre Kundalini chiedendole, supplicandola di guarire l'organo malato; se non avete bisogno di guarire qualche parte fisica, potete chiedere di guarire una parte della vostra personalità, eliminare un ego, o altro.

 

 Yoga esercizi terzo

 

 

Sei disteso hai fatto la tua supplica, ora alza le gambe fino a che restino in posizione verticale, aiutandoti con le mani all'altezza delle ginocchia se fosse necessario, ma non sollevate le natiche dal pavimento, in pratica la cintola deve rimanere a contatto del suolo.

Questo è ciò che in Oriente viene chiamata Vipartita Karanhy Mudra, il sangue subito affluirà alla testa, facendo lavorare determinate aree del cervello, per fortificare la vista, l'olfatto, il tatto, il gusto, l'udito, ecc..

Rimani in questa posizione intensificando le tue preghiere alla Dea Madre Kundalini.

Yoga esercizi quarto

Bisogna ripetere questi esercizi per lungo tempo, senza pretendere di saperli fare subito bene, poiché rappresentano anche una forma di preghiera, non solo dei semplici esercizi fisici: mettiti in ginocchio sul pavimento, rivolto a oriente, inclina un poco la testa verso il pavimento, appena un po'.

Appoggia l'indice della mano destra alla radice del naso, sopra la fossa nasale sinistra, inala dalla narice destra, poi premi entrambe le narici con il pollice e l'indice, trattieni il respiro per qualche secondo, libera poi la narice sinistra e espira l'aria.

Inala quindi dalla narice sinistra e ripeti il processo di chiusura e apertura, esattamente come la respirazione sole-luna: fatto questo esercizio un po' di volte, smetti, ripega leggermente la testa come l'inizio, e prega la Madre Kundalini.

 Yoga esercizi quinto

Adesso, così come sei, inclina il corpo indietro, restando inginocchiato, come in figura; lancia bene il corpo indietro, fin dove riesci, e rimani così per qualche secondo a pregare, chiedendo che ti aiuti a guarire o migliorare come umano.

Questo esercizio è molto breve per via dello sforzo che comporta, ma è molto buono per rendere il corpo agile e per eliminare le tossine.

Yoga esercizi sesto

Adesso siediti sul pavimento con le gambe tese in avanti, le mani aperte all'indietro sul pavimento, il tronco un po' all'indietro appoggiato alle mani, la testa dritta verso avanti, i talloni aperti, le punte dei piedi unite aperte a ventaglio: in questa posizione fa di nuovo la tua richiesta alla Dea Madre Kundalini.

 Yoga esercizi settimo

Ritira le natiche verso l'alto e un po' i piedi così da formare un ponte, rimanendo nella posizione “a tavola”, le ginocchia devono formare on gli addominali una linea unica, lo sguardo verso l'alto: intensificate in questa posizione le vostre suppliche.

 Yoga esercizi ottavo

 

Fate nuovamente un pranayana sole-luna come all'esercizio numero 4.

Yoga esercizi nove

 

Ci ci si pone quindi nella posizione della lucertola, o Mayurasana, dove vi dovrete sostenere colo su braccia e punte dei piedi, effettuando i movimenti come nella figura sopra, alzando e abbassando il bacino, senza muovere altro; questo aiuta a sgonfiare la pancia gonfia e piena di grasso.

Ripetete il movimento almeno 7 volte pregando sempre la Dea Madre Kundalini.

 Yoga esercizi decimo

Da questa stessa posizione, perché stai effettuando la posizione della lucertola, tenendo la testa bene in basso, tenendo le mani al loro posto, avanza di un passo piccolo in avanti per trasformarti in un piccolo ponte umano come in figura.

Resta in questa posizione ed entra in preghiera come hai fatto fino ad ora; passato un po' di tempo che varia da persona a persona (non esagerate) piegate le ginocchia, appoggiandole a terra, alzate le mani e alzatevi in piedi.

Questi esercizi appena descritti servono a purificare il corpo, la mente, a sgonfiare l'addome, a rendere le persone più vitali, se li praticherete tutti i giorni.