Arti Occulte e Occultismo domande frequenti


Cercherò, per quanto possibile, di presentare una lista di domande con conseguenti risposte, che mi vengono fatte più spesso, così da aiutare chi ancora ha dei dubbi.

Praticare le arti occulte è blasfemo o pericoloso?

Allora, premetto che qualsiasi cosa si faccia senza avere sufficiente esperienza o conoscenza, risulta essere pericoloso, qui andiamo ancora più a fondo, specie cono problemi che possono variare da semplici malesseri fisici, a dissociazione mentale e pazzia, ma nulla vieta che se eseguiamo le tecniche allo studio, nella maniera corretta e senza fretta, potremo stare sufficientemente tranquilli che non succeda nulla di male.

Per quanto riguarda l'essere blasfemo, trovo molto più blasfemo il fatto che con l'ipocrisia perbenista si mantengano esseri in vita, quando la morte stessa li ha già scelti, al solo scopo di rimpinzare le casse dei dottori, creando anche sensi di colpa inutili nei familiari costretti ad accudire il malato ( parlo solo di persone in coma da anni: teniamo presente che se una persona rimane in stato vegetativo profondo per più di 6 mesi circa, ma qui sono da valutare i vari casi, se anche il soggetto si risvegliasse, sarebbe ridotto a poco più che vegetale).
Comunque ognuno decide di fare ciò che vuole assumendosene ogni responsabilità, ma già se uno si pone una domanda del genere, non dovrebbe avvicinarsi a certi argomenti.

Se una larva mi attacca e non se ne vuole andare, posso fare qualcosa?

Se abbiamo permesso a una larva di arrecarci dei problemi, probabilmente, eravamo deboli energeticamente, o abbiamo commesso qualche errore, ma nella maggior parte dei casi si può ancora rimediare mediante tecniche di purificazione della persona e del luogo dove abita.
Diverso discorso è invece se un occultista alle prime armi ha chiamato un entità larvale demoniaca di propria iniziativa, in quel caso lì diventa alquanto difficile per chiunque aiutare il “malcapitato”...potrebbe già essere troppo tardi.

Tutto mi va male da quando ho cominciato a studiare l'occulto, posso fare qualcosa?

Si può vedere se ti sei limitato a studiare, quindi senza pratica, potresti avere una debolezza energetica da valutare per decidere se puoi continuare a studiare cono piccoli accorgimenti, oppure è necessario tu resti distante da tali argomenti, anche solo a livello concettuale, poiché ciò ti crea comunque un pericolo, dove vai ad attirare esseri vampiri che ti arrecano solo danni.
Se invece hai praticato alcune tecniche bisogna vedere cosa hai fatto di sbagliato e come si può rimediare, ma sarebbe necessario spiegarsi completamente con me o qualcuno che conosca le stesse cose, per capire come agire per migliorare la situazione.
C'è però una terza possibilità: interessandoti di occultismo potresti aver attivato il tuo Karma, il quale, per pulirsi, avrebbe generato una serie di eventi negativi atti ad alleggerirti per poter continuare la tua ricerca spirituale, senza troppi intoppi, nel qual caso dovresti portare pazienza per consentire alla Legge Universale, di fare il suo lavoro.

Se chiamo una entità (benigna o maligna che sia) corro gli stessi pericoli:

Sfatiamo subito la falsa credenza che un angelo, se evocato, non possa uccidere esattamente come farebbe un demone..sono tutte panzane, perché non sarebbe “lui” a eliminare fisicamente l'evocatore, bensì qualche errore commesso nella tecnica dal praticante, ma facciamo un esempio pratico: se io evoco un angelo, chiunque egli sia, lo evoco nella mia realtà, ma questo richiede una immensa energia psichica.

Se inavvertitamente varco il cerchio che uso, potrei morire di infarto esattamente come mi succederebbe se toccassi l'alta tensione; o ancora se mancassi gravemente di rispetto all'angelo (ripeto mai dimostrarsi inferiori) semplicemente sparirebbe dal mio studio evocativo, ma mi potrebbe redarguire con incidenti, ,malattie, oppure facendomi perdere tutti i miei averi, il tutto per insegnarmi a fare bene le cose, non per cattiveria.
Un demone non uccide perché “malvagio” ma perché è un demone, è la sua natura, e se io no lo vado a disturbare, lui non si accorgerà di me.

Sono necessari apparati costosi per praticare l'occultismo?

Qui la risposta è difficile: dipende da cosa uno vuole fare e dagli obiettivi che si è posto.
Se un occultista vuole praticare magia evocativa la risposta è si, perché la tradizione necessità di cose e materiali molto costosi poiché difficili da reperire; se invece ci si vuole limitare all'attività sciamanica o affine, non è costosa ma richiede comunque impegno personale (non è detto che perché una cosa costa poco vale poco e viceversa).

Bisogna ricercare dei circoli iniziatici per accedere alla pratica?

Dipende dalla persona, dalle sue necessità e da ciò che vuole, però in genere, anni di impegno serio, danno tutte le iniziazioni di cui si ha bisogno: la vita è una grande maestra iniziatica.
Se invece si preferisce la via più comoda – poiché si trovano già molte cose pronte – ribadisco comoda non facile, si può optare per un centro iniziatico, ma c'è sempre il pericolo di finire sotto le mani di qualche ladro e imbroglione.

Come faccio a reperire i libri di cui ho bisogno per studiare l'occultismo?

Posso dire che oggi è più facile rispetto a 20 anni fa, comunque la maggior parte di essi si possono trovare gratis in internet – se conoscete almeno l'inglese è meglio – se invece volete i supporti cartacei, vi conviene fare un mutuo poiché, essendo libri di nicchia, costano cari, e vi capiterà spesso di trovarne più di qualcuno che non dice nulla dell'argomento che diceva di trattare.
Abbiate pazienza, cercate anche dove non credete che trovereste, e studiate più lingue straniere che potete, perché vi saranno molto utili.