Ufo avvistamenti nei prima anni del '900

 

Il 14/2/1900 durante una scampagnata verso ad Hanging Rock, quattro ragazze e la loro insegnante di matematica scompaiono nel nulla. Le quattro ragazze sentono un suono arcano, le lancette si fermano su mezzogiorno e vengono misteriosamente attratte verso la cima del monte. Tuttavia una delle ragazze non ce la fa a salire per via della sua corpulenza e della paura provocata da fatti strani che stavano avvenendo (insolite figure, suoni e visioni celeste), fatti strani che la fecero tornare indietro urlando e in stato di shock.

La ragazza riferì che l‟ultima cosa che vide fu che le tre amiche avanzavano scalze in stato di estasi, scivolando sulle rocce verso un enigmatico oggetto.
Solo una delle tre ragazze verrà ritrovata una settimana dopo, completamente svuotata di memoria e con strani segni addosso. Anche la loro insegnante di matematica (che le andò a cercare) scomparì nel nulla. Molti testimoni riferirono di avere avvistato strane luci e strane nuvole prima e dopo della scomparsa delle ragazze. Sull'intera faccenda è anche stato realizzato un film.

Nella prima metà del „900, Karl Muller decise di stilare un elenco di ben 174 enigmi lunari, che fu continuata ed ampliata da H. Gramatsky. Un altro elenco fu stilato dall'astronomo Percy Wilkins.
Un resoconto dettagliato di moltissimi avvistamenti UFO nell‟antichità fu pubblicato nel 1900 da Charles Fort negli USA.
4 aprile 1901, Golfo Persico. Ruote luminose che girano vengono avvistate presso la superficie dalla nave Kilwa.
10 maggio 1902, Devon meridionale. Un gran numero di oggetti coloratissimi, simili a « piccoli soli », segnalati da un certo colonnello Markwick.
24 febbraio 1904: la nave Supply avvista tre dischi luminosi, quattro volte più grandi del Sole. Volano in formazione perfetta, prima al di sotto di alcune nubi, la cui altitudine è calcolata intorno ai millecinquecento metri. Più tardi si sollevano, entrano nello strato nuvoloso, e scompaiono.
2 settembre 1905 Llangollen, Galles del Nord. Oggetto scurissimo in volo, ad una altezza di circa tre chilometri. 29 marzo. Cardiff, Galles. Un tubo verticale di luce appare nel cielo, « come una sbarra di ferro arroventata fino ad assumere una luminosità color arancio », affermano i testimoni.
1/04/1905, Cherbourg, Francia. Un disco luminoso, con alone, avvistato sopra la città per parecchie notti consecutive.
01/02/1902, il Daily Mail riferisce che un disco luminoso è stato avvistato sul Galles: è rimasto librato immobile per qualche tempo e poi si è allontanato.
11/2/1905, Delaware (Inghilterra), un coltivatore locale avvista in cielo un UFO a forma di triangolo, che attraversa il cielo e scompare nel giro di circa 10 secondi. Tale evento è debitamente documentato e l'UFO avvistato è del tutto simile agli UFO triangolari fotografati negli ultimi decenni.
2 giugno 1906, Golfo di Oman. Raggi vorticanti di luce visti sull'acqua, nei pressi di una nave, come riferisce un certo signor Carnegie di Blackheath, Kent.
14 marzo 1907, Stretto di Malacca. « Raggi che sembrano muoversi attorno ad un centro, come i raggi d'una ruota... lunghi circa trecento metri », riferisce l'equipaggio della nave Orient.
2 luglio 1906, Burlington, Vermont. Un'immensa torpedine scura si libra sulla città. Dai fori lungo i fianchi lancia lingue di fiamme e scintille. Dapprima sembra stazionaria su College e Church Street, poi segue un forte contraccolpo. Le fiamme si ravvivano e l'oggetto si allontana. Viene scorto un piccolo disco luminoso che si distacca dalla nave madre e scompare.

Nel 1907 Guglielmo Marconi fece degli sudi su fenomeni sonori inspiegabili di origine non umana ma di carattere intelligente, al punto di concludere che si sarebbe trattato di un tentativo degli alieni di mettersi in contatto con i terrestri. Evidentemente Marconi aveva facilmente trovato un canale di comunicazione degli alieni che stavano sulla Terra, infatti dato che la radio era agli albori certamente gli alieni non prendevano nessuna precauzione per non essere rintracciati nelle comunicazioni. Per questo Mussolini volle Marconi a presiedere il gruppo di ricerca sugli alieni costituito nel 1933.
Nel 1908 un UFO sferico luminoso fu visto sorvolare Bridgewater (Massachusetts).
Nel 1908 in Siberia esplode in aria quella che potrebbe essere un'astronave o un'arma aliena con effetti pari a quelli di una bomba atomica.
01/05/1908, Vittel, Francia. Un disco luminoso, grande quanto la Luna, appare nel cielo. È circondato da un alone in forma di fascia. Dopo qualche tempo, attraverso il disco appare, obliquamente, una striscia nera.
17 marzo 1908, Peterborough, Inghilterra. Un oggetto rumoroso, fornito di luci, sorvola la città. Esiste il rapporto della Polizia.
18 maggio 1909, Caerphilly, Galles. Un uomo di Cardiff, certo Lithbridge, narra che, mentre stava camminando tra le montagne, si è imbattuto in una grandissima costruzione cilindrica sul ciglio di una strada solitaria. Dentro la costruzione ha scorto due uomini dall'aspetto strano, che indossavano indumenti simili a pellicce. Vedendolo, i due si sono messi a parlottare eccitatissimi in una lingua straniera. Dopo un attimo, la macchina si è sollevata in aria ed è volata via. Non aveva ali e faceva pochissimo rumore. Nel luogo da lui indicato viene trovata una depressione nell'erba: è il primo rapporto, in questo secolo, che parla dell'atterraggio d'uno di questi oggetti.

10 giugno 1909, Stretto di Malacca. Un'altra ruota luminosa girevole avvistata sopra le acque.
8 settembre 1909, un oggetto luminoso attraversa la Nuova Inghilterra (USA) con grande rumore di macchinari.
31 ottobre 1909, Raggi luminosi scendono dal cielo sopra Bridgewater, nel New England, poi risalgono.
20 dicembre 1909, Oggetto luminoso avvistato sopra Boston, Massachusetts.
23 dicembre 1909, Lo stesso oggetto viene avvistato sopra Worcester, sempre nel Massachusetts: « spazza i cieli con un riflettore di potenza enorme ». Ritorna due ore dopo, e migliaia di persone lo vedono. Rimane librato per poco tempo, si dirige verso sud, poi verso est, sul mare.
24 dicembre 1909, Lo stesso oggetto ritorna su Boston. Numerosi rapporti vengono fatti.
24 dicembre 1909, Limerick, Irlanda. Un disco luminoso viene avvistato sopra l'orizzonte, a nord-est: si muove lentamente verso sud, poi fa dietro-front e procede nella direzione opposta. Visibile per trentadue minuti.
31 dicembre 1909, Huntingdon, Virginia occidentale. Tre enormi dischi luminosi di grandezza eguale compaiono nel cielo, di prima mattina.
Nel 1909 moltissimi oggetti volanti sconosciuti vengono avvistati negli USA ed in Nuova Zelanda.

12 agosto 1910. Mar Cinese Meridionale. Il vapore olandese Valentijn: « Una ruota orizzontale, luminosa, che girava rapidamente, poco al di sopra del pelo dell'acqua ».
13 gennaio 1910, Chattanooga, Tennessee. « Per il terzo giorno consecutivo una misteriosa aeronave bianca ha sorvolato Chattanooga, oggi verso mezzogiorno. Proveniva da nord, e si dirigeva verso sud-est... mercoledì è venuta da sud, e giovedì è ritornata verso nord ». Il volo più lungo di un dirigibile verificatosi a quei tempi era stato quello da St. Cyr alla Torre Eiffel: un percorso di pochi chilometri.
Nel 1911 si osservarono sul suolo marziano delle luci intermittenti bianco- azzurre, che furono interpretate come segnali di chiamata.
27 gennaio 1912, Un certo dottor Harris osserva un oggetto scuro, a forma di uccello, librato contro la Luna: la lunghezza viene calcolata intorno ai 400 chilometri almeno.
6 marzo 1912, Warmley, nei pressi di Bristol, Inghilterra. Un oggetto « splendidamente illuminato » si dirige verso Gloucester. « Grandioso! », « Come una folgore a tre punte », affermano gli spettatori sbalorditi.
8 aprile 1912, Tisbury, Wiltshire, Inghilterra. Nubi che si muovono rapidamente. Due ombre scure, stazionarie, sopra le nuvole. Le nubi passano oltre ma le due macchie scure rimangono per circa mezz'ora.
Nel 1913 migliaia di persone in Canada ed in USA videro squadriglie di luci mobili fare evoluzioni nel cielo.
4 gennaio 1913, Dover, Inghilterra. « Aeronave » sconosciuta, con luci.
17 gennaio 1913, Cardiff, Galles. Enorme aeronave che lascia una densa scia di fumo viene vista dal capo della Polizia del Glamorganshire.
24 gennaio, 1913, Totterdown, nei pressi di Bristol. Luci brillanti che scendono precipitosamente dal cielo, e illuminano le colline lontane.
31 gennaio, 1913, Tubo aereo con luci mobili avvistato in diverse zone del Galles del Sud.
28 gennaio 1913, Un'aeronave illuminata viene avvistata sopra Liverpool.
13 agosto 1914, Il giorno prima dello scoppio della Grande Guerra, oggetti a forma di campana vengono avvistati sopra Elstree, Hertshire.
10 ottobre 1914, Una torpedine nera attraversa il Sole. Viene riferito che ha i contorni « straordinariamente nitidi ». Circondata da un alone « come una nave che sollevi ondate di schiuma bianca ».

31 luglio 1915, Ballinasloe, Irlanda. Un enorme corpo luminoso si dirige verso nord-ovest, rimane stazionario per quarantacinque minuti, poi si allontana: scompare definitivamente cinque ore dopo la sua comparsa.
19 luglio 1915, Un disco luminoso viene visto mentre attraversa la Luna.
Il 13 ottobre 1917 a Fatima (Portogallo), più di 50.000 persone (che stavano assistendo alla famosa apparizione della Madonna) videro discendere dalle nubi un enorme disco argenteo che si muoveva in cielo seguendo una traiettoria a spirale. L'oggetto emanava calore al punto che il terreno bagnato dalla pioggia si asciugò. Dopo pochi minuti il disco risalì in cielo e sparì dirigendosi verso il Sole. l'evento ebbe rilevanza mondiale e rappresenta uno dei fenomeni mariani più conosciuti.
Sempre nel 1917 e sempre a Fatima, centinaia di migliaia di persone assistono ripetutamente a sfere luminose che danzano nel cielo sotto le nubi, tracciando traiettorie apparentemente irregolari e poste tra gli osservatori a terra ed il Sole in cielo. Questo fenomeno, legato ad apparizioni mariane, diventerà noto con il nome "miracolo del Sole". Nello stesso anno, durante un "miracolo del Sole", gli oggetti volanti fecero cadere dei filamenti detti bambagia silicea o capelli d'angelo, come accadrà anche nel corso del secolo durante imponenti manifestazioni ufologiche.

1923, Carolina del Nord. Durante gli ultimi tre anni, si ebbero segnalazioni di sfere o dischi luminosi che appaiono di tanto in tanto, procedono in formazione, o da soli, nei pressi nelle Brown Mountains. Ci fu grande scalpore e l 'inchiesta ufficiale non approdò a nulla.
Nella primavera del 1921 Guglielmo Marconi (l‟inventore della radio) mentre stava svolgendo esperimenti nel mediterraneo rivelò la presenza di sconosciute onde regolari. Deviando il segnale nel misuratore si rivelarono essere onde lunghissime, oltre 30 km, e a quell'epoca la lunghezza massima di quelle onde era di 14 km. Si trattava di un persistente codice sconosciuto, che era stato captato già nel 1901 dalla rudimentale attrezzatura dello scienziato Nicola Tesla in una periodo quando le trasmissioni radio ancora non esistevano.
Si notò che il fenomeno si ripeteva periodicamente quasi ogni anno e così, per individuare la provenienza dei segnali, Guglielmo Marconi li fece registrare contemporaneamente nel Mediterraneo e in Sud America, realizzando che il segnale era più forte quando Marte era più vicino alla Terra.

Si realizzò allora una cooperazione internazionale per una prova di ascolto globale organizzata dal prof. David Todd (Docente di astronomia dell'ist. Amherst). Si chiese e si ottenne che tutti i paesi con stazioni trasmittenti ad alta potenza chiudessero le trasmissioni per cinque minuti ogni ora dalle 23,50 del 21/8 alle 13,50 del 23/8, proprio quando Marte si trovava alla distanza minima dalla Terra. Per l‟occasione fu impiegato anche uno speciale registratore di radio-fotomessaggi, messo a punto dal prof. Francis Jenkins, uno scienziato di Washington. Lo strumento fu collegato ad un ricevitore regolato sulla lunghezza d'onda dei seimila metri. Quando il materiale registrato (film) fu sviluppato, da un lato rivelava una successione regolare di punti e di linee e dall'altro, ad intervalli di circa mezz'ora, erano rimaste impresse figure a forma di viso umano. Attualmente il film di trova presso la divisione radio del Bureau of Standards, e non è stato ancora interpretato (almeno ufficialmente).
Tra il 1924 e il 1928 i russi, attraverso i loro ascolti, si convinsero che da Giove proveniva un segnale radio in una banda stretta. Furono esaminati alcuni strani effetti verificatesi: gli echi radio in uscita risultavano ritardati, un fatto inspiegabile in termini naturali, era chiaro quindi che i segnali venivano riflessi.
Balthasar Van der Pol, studioso olandese e Carl Stoermer, esperto norvegese, inviarono, nell'ottobre del 1928, nuovi segnali consistenti nella trasmissione della lettera "S" dell'alfabeto Morse, consistente in tre punti. La radio registrò una sequenza di echi sulla stessa frequenza con ritardi che in secondi espressero le seguenti cifre: 8,11,15,8,13,3,8,8,8,12,15,13,8,8. Nessuno fu capace di decifrare l‟eventuale messaggio, ma furono convinti venisse da una sonda situata nel nostro sistema, probabilmente nei pressi della Luna.

Nel 1973 Duncan Lunan, astronomo e ricercatore scozzese, sospettando che gli echi venissero ritardati intenzionalmente, li studiò e ne tracciò un diagramma, con il risultato che ipotizzò l'esistenza di un sonda aliena attorno alla Luna, in attesa di ricevere una risposta per continuare il contatto, dal 11.000 a.C. Come è logico, è chiaro che dal 1973 qualcuno abbia segretamente provveduto in merito e stabilito un qualche contatto (probabilmente gli USA). Da documenti assolutamente autentici risulta che nel 1933 in Italia ci furono un ondata di avvistamenti di astronavi aliene che portò il governo fascista a interessarsi del fenomeno e ad incaricare a degli studiosi di studiare la cosa.
Nel Giugno del 1933 in Lombardia un velivolo alieno atterrò o si schiantò. Della questione, se ne occupò direttamente il Duce che istituì una gruppo segreto di ricerca sui veicoli alieni. Infatti dell'evento se ne occupò un gruppo di ricerca sui veicoli alieni detto RS/33 che aveva nella O.V.R.A. (la Polizia Segreta Fascista), il suo braccio destro, ed era presieduto da Guglielmo Marconi. Oltre alla tecnologia aliena recuperata nel 1933, tale gruppo di ricerca raccolse anche molta documentazione sugli UFO, comprese foto e filmati. Tutti questi eventi sono provati da eccezionali documenti autentici risalenti all'epoca rintracciati solo nel 1996. Altro materiale fu fatto sparire dopo la seconda guerra mondiale ed i testimoni furono zittiti. Sono stati rintracciati anche i progetti di un disco volante realizzati da una persona che lavorava per Mussolini, probabilmente seguendo studi sul disco volante recuperato nel 1933.

Dallo studio della tecnologia aliena recuperata nel 1933, Guglielmo Marconi realizzò negli anni successivi un'arma segreta conosciuta con il nome di "raggio della morte", che aveva la capacità di fermare il funzionamento di qualsiasi veicolo a motore e di qualsiasi apparecchiature elettrica. Esperimenti segreti di Marconi di cui vi è traccia storica parlano di auto ed aerei che improvvisamente smettevano di funzionare a comando per un periodo di tempo prestabilito.
Gli effetti di quest'arma segreta erano in tutto e per tutto uguali agli effetti di interferenza elettromagnetica descritti decine di migliaia di volte dalle persone in automobile che hanno avuto incontri ravvicinati con veicoli alieni. Mussolini era affascinato da quest'arma e fece pressione su Marconi affinché la si potesse utilizzare in ambito militare. Tuttavia, Marconi era contrario all'utilizzo militare della sua invenzione, poiché per egli si trattava di un'invenzione e non di un'arma. Quindi Marconi cercò di temporeggiare e poi morì improvvisamente, portandosi nella tomba il segreto della sua invenzione e lasciando Mussolini a bocca asciutta. Nella seconda metà degli anni novanta, il
Consiglio Scientifico dell'Aeronautica Militare Statunitense (AFSAB) divulgò le prospettive di sviluppo della American Air Force, con menzione all'esistenza di armi a microonde ad alto potenziale in grado di bloccare qualunque tipo di motore a combustione, di interferire sui sistemi elettronici di aerei e di causare interruzioni di energia elettrica. Si tratta certamente del raggio della morte che Marconi aveva realizzato molti anni prima partendo però dalla stessa tecnologia aliena che anche i militari statunitensi hanno avuto modo di studiare.
Nel 1937 un UFO viene avvistato e fotografato mentre sorvola il municipio di Vancouver.