visualizzazione meditazione trascendentale

 

Tecnica meditativa della visualizzazione


Molti, quando gli si dice che “devono visualizzare”, rimangono interdetti, forse pensano che sia necessario un televisore al plasma da 40 pollici, ma non è così, infatti, è un peculiarità degli esseri viventi poter visualizzare qualcosa che non c'è, ma solo umana quando si cerca di guidare questa visualizzazione in altri “reami”..

Quando fantasticate, a occhi chiusi o aperti, state visualizzando situazioni inesistenti ma, che per la vostra mente che non è cosciente della differenza tra “realtà” e “finzione”, non venendo guidate volontariamente, si traducono in inganni della mente, che si convince che ciò che pensate sia vero quando non lo è.

Noi possiamo usare questa tecnica per fare di tutto, dal controllare dei nostri vizi, al controllare la paura, l'ansia, il nervosismo, i comportamenti violenti e molto altro, che però non vi consiglio (di questi ultimi parlo) poiché è necessaria la competenza di una persona ben preparata.

Dopo esservi posti in posizione meditativa (seduti in posizione taoista, sdraiati, a gambe incrociate) ed aver raggiunto un sufficiente stato di rilassamento, cercate di vedere con la mente il percorso che fa l'aria entrando nei vostri polmoni, fino a riempirli – senza tensione – e poi riuscire per il percorso inverso.

Questa semplice visualizzazione aiuterà a calmare la mente poiché sarà occupata perciò non vi disturberà: se la mente ha qualcosa da fare non va in sovraccarico con le stupidaggini (situazione che veniva all'inizio della vostra pratica, con la tecnica base).

Le visualizzazioni possono essere molto complesse, ma si parla di livelli superiori di meditazione, quindi per il momento limitatevi a questa.
Per spiegazioni ulteriori vi lascio la mia e-mail: info@runelore.it