Significato delle Rune LAGUZ

Le Rune LAGUZ

Nome: Laguz, Lagus, Lagu, Logr.

Suono: l

Senso Simbolico: le acque primordiali, l'energia vitale, la crescita organica.

Laguz la runa dell'acqua.

Laguz rappresenta la forza vitale sotto l'aspetto acquatico, al mondo in cui Uruz  rappresenta l'energia vitale sotto l'aspetto terrestre: la parola “lago” e “laguna” hanno rapporto con questa radice. L'acqua è all'origine di tutte le cose, rappresenta il non manifesto che è in germe, la fertilità e la fecondità per eccellenza,i liquidi  veicolano la vita – oltre all'acqua, anche il sangue, lo sperma – e nella mitologia nordica, la vacca Audhumbla, lecca il ghiaccio così libera Buri, l'avo degli Dei.

E' significativo che questa runa in germanico abbia due nomi; il secondo nome è Laukaz, è legato al porro (e anche alla cipolla), due bulbi assai legati all'acqua, oltre che aventi effetti curativi: purificano entrambi il corpo, le fibre portano via le tossine e sono antisettici, i loro sali alcalini rafforzano la vitalità. La runa è un potente ausilio in tutti i processi di crescita e fecondità, tanto a livello fisico per curare che a livello magico, permette di fluidificare le situazioni, l'eliminazione dei blocchi, il rafforzamento del proprio potenziale magico.

Con la runa Laguz possiamo ora attingere alla Comune Coscienza Cosmica, la forma della runa sembra proprio agganciarsi a qualcosa che sta in alto e scorre poi, precipita verso il basso come una cascata.
Laguz è la runa dell'acqua, come dicevo prima, dell'intuizione, della sensitività,  della telepatia, della chiaroveggenza, che altro non sono se non facoltà legate all'altro emisfero cerebrale, quello destro, che contiene le funzioni artistiche, sintetiche, simboliche.
Il collegamento con il Campo cosciente avviene quando plachiamo quel chiacchericcio della mente ed entriamo in uno stato meditativo, dove i pensieri personali scorrono e svaniscono e dove sempre più passano le informazioni provenienti dalla Mente Universale.

La Coscienza Collettiva conosce il passato, il presente e il futuro dell'umanità, è la testa del Gigante Mimir, depositario della saggezza cosmica, che Odino porta sempre con sé per quanto recisa e a cui chiede consiglio, Odino infatti è il tramite della conoscenza , le rune sono il suo dono per portare la conoscenza agli uomini, un po' come fece Prometeo quando rubò il fuoco agli dei per donarlo agli esseri umani.

Jung definì Archetipi gli elementi strutturali dell'inconscio sostenendo che essi corrispondono a elementi strutturali collettivi dell'anima umana, considerandoli veri e propri organi psichici dal cui funzionamento dipende la salute dell'individuo e la cui lesione può dare origine a disturbi e sintomi  fisici o mentali.
Anche per Erich Neumann, medico e filosofo allievo di Jung, l'archetipo è un immagine interiore che agisce interiormente sulla psiche umana operando una progressiva evoluzione della personalità esattamente come le strutture biologiche promuovono il metabolismo e lo sviluppo fisico.