Calendario Maya fine del mondo 2012

 

Qual'è la verità sul caledario Maya? Cosa dice il calendario? 

Considerando le previsioni dal calendario Maya, profetizzate negli scritti sacri sopravvissuti di quella cultura dagli stupri “intellettuali” compiuti dalla Chiesa Cattolica, sembra che entro la fine del 2012, più precisamente il 21/12/2012, avverrà un qualche evento catastrofico a livello planetario capace di produrre morte e distruzione nella nostra civiltà.

Nessuna di queste informazioni ha base scientifica e molti geologi, astronomi oltre che molti studiosi di storia Maya hanno confutato queste affermazioni.
Tenendo presente che questa cultura mesoamericana calcolava il tempo in molte maniere (aveva parecchi calendari) a seconda dei propositi che si prefiggeva, il calcolo da cui certi personaggi sono arrivati a identificare la fine del mondo sembra sia un calendario chiamato “il lungo computo”, solo perché identifica lunghi periodi di tempo che, però, continuano dopo la fine di ogni ciclo: semplicemente sembra che il computo termini per il fatto che, gli stessi Maya, siano scomparsi come società, perciò nessuno ha potuto continuare i calcoli per gli altri cicli.

A livello New Age, vengono date due traduzioni di ciò che dovrebbe accadere alla fine di quest'anno: uno corrisponde alla distruzione fisica totale di tutto ciò che conosciamo, mentre l'altra corrisponde alla fine di un ciclo esistenziale sociale, dove la società umana raggiungerà una maturità interiore che porterà pace e amore per secoli.
Sembra che le persone sentano la necessità di percepire la fine della vita per poter assaporare la propria esistenza quindi cercano, consciamente o inconsciamente, una informazione o persona che dica loro che ciò che conoscono sta per finire, così da sentirsi più vive, esattamente come fanno i “credenti” cristiani, quando si dice loro che verranno puniti se contravvengono alla legge di Dio, anche se non è vero.

Che avvenga o meno la distruzione della nostra società poco importa chi o cosa sopravviverà, poiché saranno tempi molto bui per coloro che saranno ancora presenti in questo mondo, mentre, prepararsi a qualcosa che non verrà, per quanto lodevole per certi versi, tende ad indicare desideri auto distruttivi inerenti a chi li prova, perciò come direbbe un saggio” fatevi dare una occhiata da uno specialista”...
Ma se proprio vi scappa preparatevi al peggio perché peggio di così non può andare...forse.