OOPARTS - OGGETTI FUORI TEMPO

 

Il termine OOPARTS sta a significare praticamente "reperti al di fuori di ogni logica convenzionale collocazione, tale da mettere in crisi la visione delle cose che la scienza ritiene di aver ormai acquisito".
L' argomento in questione comprende diversi oggetti "impossibili", che sono stati trovati dove non avrebbero dovuto essere.
Il più famoso, forse, è il geode ritrovato nei pressi di Olancha, in California, nelle montagne di Coso, il 13 febbraio 1961, da una spedizione geologica guidata da Mike Mikesell, Wallace A. Lane e Virginia Maxey.
Questo geode, stranamente senza cavità interne, caratteristica che distingue queste pietre, presenta invece al suo interno una sezione perfettamente circolare di un materiale durissimo.
Il geode sarebbe stato datato ad almeno 500.000 anni fa.

Ulteriori osservazioni sulle fotografie e sulle radiografie del reperto rivelarono che l'oggetto sezionato presentava una parte metallica esagonale, un isolante di materiale che poteva essere ceramica o porcellana con un filo metallico centrale: i principali componenti di "una candela d' accensione" di un moderno motore a scoppio.
Un altro reperto "impossibile" è quello citato da Charles Fort e ritrovato in seguito al brillamento di un massiccio conglomerato di roccia a Dorchester, Massachusetts, nel 1851. Tra i frammenti dell'esplosione, venne individuato un sottile reperto concavo di metallo, accanto al quale ve ne era una altro del tutto simile. Si scoprì che i pezzi combaciavano perfettamente tra loro a formare un recipiente a campana alto 11,4 centimetri, largo 6,3 centimetri alla sommità e 16,5 centimetri alla base, l' oggetto era spesso 3 millimetri e composto principalmente d' argento.
Un altro reperto, di cui però si hanno pochissime notizie, è il "martello di London", rinvenuto in Texas, questo oggetto fu rinvenuto in un blocco di arenaria datato 140 milioni di anni.


 Ooparts oggetti fuori dal tempo

Un reperto, o meglio, "l 'ombra" di un reperto è però quello che più lascia stupefatto chi ne viene a conoscenza; si tratta di un' impronta fossile di calzatura dotata di tacco rinvenuta presso Antelope Springs, nello Utah.
Apparentemente, si nota una suola di scarpa, munita di tacco, con impressa la forma di un trilobite, piccolo crostaceo vissuto fra i 300 ed i 600 milioni di anni fa.
La suola è lunga 36 centimetri e larga 8, con la sporgenza del tacco ben visibile.
Chi calzava scarpe prima ancora che nascessero i dinosauri?
Nel 1851, nel Massachusetts, un collezionista di minerali ruppe accidentalmente un blocco di quarzo della grandezza di un pugno rivelando al suo interno un chiodo di ferro lungo sette centimetri, leggermente corroso ma perfettamente diritto e con la testa perfettamente distinguibile.
A Bearcreek, nel Montana, nel 1926 venne trovato in una miniera di carbone un blocco del minerale nel quale era incastrato un dente umano, per la precisione un secondo molare inferiore, interamente fossilizzato, identico al dente di un uomo della nostra epoca. Secondo le stime dei geologi, il carbone della miniera si era formato intorno ai dieci milioni di anni fa.
Un FRAMMENTO DI ACCIAIO identico alla punta di un trapano è stato trovato in Scozia, nel 1852, racchiuso in un blocco di carbone fossile risalente ad almeno undici milioni di anni fa.
Una RADIO A GALENA  è stata rinvenuta su uno scheletro umano risalente a 2500 anni fa circa, in una caverna dello Yianghe, Cina, da una equipe di archeologi della Nanking University: l'oggetto è composto da due auricolari collegati a una scatoletta formata da piastre di argento e un cristallo violaceo, con cui si riuscirebbe a sentire una musica che si pensa sia un canto funebre inneggiante all'oltretomba.

Ooparts oggetti fuori tempo

 

Vi sono poi manufatti come le lampade di Dendera o la pila elettrica di Bagdad (vedi foto sopra) che non dovrebbero esistere, ma tutti questi sono solo alcuni, pochi a dire il vero, oggetti ritrovati nel corso degli ultimi secoli, ma di cui si è sentito parlare solo ultimamente, almeno in parte.
E' possibile che le autorità vogliano nascondere il fatto che, l'umanità, ha origini ben più antiche di quello che ci viene insegnato nelle scuole, e che non vogliono che le persone pensino di essere migliori di quanto lo credono?
La scienza si basa su fatti inoppugnabili, altrimenti scadrebbe nel ridicolo esattamente, se non più, di quelle “scienze” che ha deriso nei secoli, perché fondate solo su “superstizioni”, allora le leggi che la sorreggono devono necessariamente trovare accoglimento nelle prove raccolte e obbligare i servi del potere, che ci mantiene ignoranti riguardo molti temi, a cambiare la storia dell'umanità una volta per tutte, rendendoci liberi.
La VERITA' è l'unica vera strada da ricercare e percorrere anche a rischio della vita, poiché ci libera dai falsi dei e dall'ignoranza, e solo così otterremo un mondo migliore.