Il Quarto Chakra centro del cuore

quarto-chakra-anahata

 

Vedi anche:

Come aprire il Quarto Chakra

Il suo nome significa “non colpito, non danneggiato”, e viene definito anche come chakra del cuore, quarto chakra, centro del petto: il suo colore è il verde, è situato sulla colonna delle vertebre toraciche sopra il cuore al centro del petto.
Le divinità ad esso collegate sono Isa, Kakini, il suo pianeta è Giove, e l'elemento è l'aria.

Il suo simbolo radice è la stella di Davide, corrisponde al senso del tatto, interessa la ghiandola del timo, il cuore, i polmoni, la circolazione, il sangue, la pelle, le mani, le braccia, la parte superiore della schiena, la gabbia toracica, i bronchi.
Aspetti positivi: amore per il prossimo, calore umano senso del gruppo, autostima, forza espressiva artistica, tolleranza, apertura, equilibrato senso della delimitazione.
Aspetti negativi: amor proprio, altezzosità, freddezza, durezza, amarezza.

Disturbi fisici: disturbi cardiaci, dolori al petto, pressione alta, pressione bassa,  malattie polmonari, disturbi respiratori, raffreddori, dolori alla schiena nella zona delle vertebre toraciche, dolori alle spalle.

Disturbi psichici: freddezza di sentimenti, solitudine, isolamento,asocialità, senso della delimitazione troppo debole.

Questo chakra è il centro energetico dell'Amore, della compassione, dell'umanità e del senso di protezione, e favorisce il contatto affettuoso e agevole con il Tu, spostando l'attenzione dall'Io al Noi.
Grazie ad esso è possibile instaurare rapporti con il prossimo privi di interessi egoistici; l'amore disinteressato, ma anche la compassione per tutti gli esseri viventi professato dal Buddha, sono gli aspetti principali alla base dell'apertura di questo chakra.
Ciascuna forma di amore consente il superamento dei propri confini, eppure, l'amore, sentimento proprio dei bambini, è di matrice egoistica in quanto favorisce la costruzione della sicurezza personale all'interno del mondo circostante; per contrastare tale tendenza si sviluppa l'amore che non fa differenza tra simpatia e antipatia personale, sostenuto da una straordinaria forza e apertura, che può unicamente scaturire da una stabile attività del chakra del cuore.