Simboli Celtici il Cane

 

Nel mondo celtico, i cani erano simbolicamente legati alla caccia, alla medicina e alla morte, la loro connotazione curativa è particolarmente intrigante: si credeva che certe patologie potessero essere guarite con l'applicazione di saliva di cane.

La sua associazione alla caccia è ovvia, poiché in tutta l'Europa celtica compaiono dipinti di cani ritratti al fianco di cacciatori, o cacciatrici che se ne avvalevano per difendersi e inseguire le proprie prede.

La dea olandese Nehalennia, venerata sulle coste è spesso rappresentata in compagnia di un cane protettore, dall'aspetto piuttosto simpatico: il suo legame con la morte si riferisce invece alla presenza di cani nell'aldilà, nei Mabinogion, Araw, dio degli inferi, è accompagnato da una muta di cani bianchi dalle orecchie rosse.