Come leggere i fondi del caffè Metodo dell'Anno che verrà

Come nella lettura delle foglie del thè si procederà nella lettura dei fondi del caffè che si depositeranno nella tazza, l'importante è che la tazza non sia troppo alta per consentire di guardare agevolmente oltre i bordi della stessa fino al fondo.

La persona che richiede l'oracolo, mentre beve il caffè e specialmente quando sta per finire la bevanda, si deve concentrare sui fatti che sono accaduti recentemente nella sua vita.

Chi legge la tazza deve, dal canto suo, trovarsi in uno stato di completo rilassamento che apra la via verso la grande energia intuitiva nascosta in ciascuno di noi: quando sul fondo della tazza sarà rimasta una piccolissima quantità di liquido, il consultante smette di bere e fa roteare gentilmente il liquido per tre volte in senso orario, porgendo poi la tazza al “veggente”.
A questo punto si copre l'imboccatura del recipiente con il piattino e velocemente si capovolge il tutto in modo che la tazza sia rovesciata su quest'ultimo.

Dopo aver lasciato seccare un po' i rimasugli, il veggente delicatamente prende la tazza e comincia la lettura, col manico rivolto verso destra per questioni inerenti a sviluppi, risultati futuri e speranze, a sinistra per situazioni stagnanti, perdite e pensieri negativi: la tazza va divisa idealmente come una torta in dodici spicchi uguali partendo dal manico in senso orario.

Le dodici partizioni rappresentano i dodici mesi dell'anno a venire, mentre il manico rappresenterà il presente; segni neri ben formati e grandi rappresenteranno importanti avvenimenti che senza dubbio accadranno.

Piccoli e ben delineati situazioni di scarsa importanza, mentre quelli pallidi e indefiniti eventi che potrebbero o non potrebbero capitare, speranze o paure inerenti al concretizzarsi di certe circostanze: la parte alta della tazza rappresenterà l'inizio del mese mentre il fondo la fine del mese.