I CINQUE BUDDHA DHYANI

 5 Buddha Dhyani

 

Secondo il Buddhismo mistico nel cosmo esistono cinque famiglie di buddha a capo delle quali sono i 5 Buddha trascendenti, o tathagata, che simboleggiano la purezza delle cinque associazioni o aggregati di corpo e mente: forma, sensazioni, percezioni, coscienza e volontà.

Si tratta di Buddha Dhyani, o esaltati, che presiedono i 5 elementi, le 5 direzioni, i 5 colori  e le 5 saggezze. Essi manifestano la vitalità del Buddhismo trascendendo il tempo e lo spazio; essi hanno aspetto e colori diversi ma possiamo anche pensarli come manifestazioni diverse di un unico Buddha, rappresentanti gli aspetti dell'esperienza totale dell'illuminazione su cui si basa la trasformazione spirituale.

Queste cinque figure derivano probabilmente dalle esperienze meditative dei discepoli di Buddha, e nei secoli si sono affermate quali immagini popolari dell'illuminazione. Secondo la tradizione l'iniziazione al buddhismo tantrico comporta l'ingresso nel mandala (palazzo sacro) di un Buddha o una divinità Dhyani appartenente a uno dei cinque tipi.

Nello Yoga Tantra supremo si assumono anche i cosiddetti impegni samaya, o sacre promesse, che inseparabili da guru che conferisce l'iniziazione, sono volti a conservare la purezza del comportamento del praticante. Gli impegni vanno recitati tutti i giorni tre volte la mattina e tre la sera, in una pratica che prende il nome di guru yoga in sei sessioni.

Gli impegni contengono la promessa ai 5 Buddha Dhyani e permettono di realizzare il sentiero, il metodo e la saggezza del tantra purificando i 5 aggregati impuri, manifestando i 5 Dhyani.

Essi sono: